La Goldengas si gioca una fetta importante di stagione. Il cammino è ancora lungo, ma contro Monfalcone la posta in palio è alta. Nella gara di andata i ragazzi di Paolini vinsero in maniera rocambolesca, grazie ad una tripla incredibile di Gurini allo scadere; da quella gara, il cammino dei biancorossi ha preso una piega decisamente diversa nonostante le difficoltà iniziali.

Un successo permetterebbe ai senigalliesi di andare sul 2-0 negli scontri diretti ed accumulare altro fieno in cascina in vista della “fase due” del campionato che si preannuncia ancor più insidiosa.

Anche i friulani hanno cambiato marcia negli ultimi mesi ed attualmente seguono la Goldengas a sole due lunghezze di distanza, una vittoria al PalaPanzini permetterebbe a Monfalcone di completare l’aggancio e con ogni probabilità ribaltare la differenza canestri.

Non sarà una passeggiata, i friulani vantano una panchina particolarmente profonda ed un buon nucleo di giocatori di categoria. Su tutti spicca l’ex Catanzaro Devil Medizza, totem capace di arpionare un numero incredibile di rimbalzi. Tutto lascia pensare che oggi pomeriggio si assisterà ad uno scontro scintillante tra Medizza e Pozzetti sotto i ferri.

Non solo esperienza, anche la linea verde offre garanzie: basti pensare al giovanissimo Schina, molto affidabile ed ormai punto fermo nelle rotazioni di coach Praticò. Da tenere sotto attenta osservazione anche Gobbato e Giulio Casagrande, giocatori di assoluto valore nel reparto esterni della Falconstar. Tra poche ore sarà il parquet a parlare, la Goldengas parte al completo in vista di questa delicatissima sfida con una voglia matta di riscattare la bruciante sconfitta di domenica scorsa contro Vicenza ai supplementari. Dirigeranno la sfida Castello di Schio e Bortolotto di Castello di Godego.

di Nicolò Scocchera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *