Scudetto e Coppa Italia: il Corinaldo è ancora in corsa per entrambi i traguardi, unica squadra marchigiana rimasta a gareggiare per campionato e coppa. Mercoledì 19 maggio, in casa, battendo l’OR Reggio Emilia, la formazione corinaldese si regala uno storico pass per le Final Eight di Coppa Italia. Un altro obiettivo raggiunto che va a sommarsi alla conquista, domenica scorsa, degli ottavi di finale scudetto grazie alla vittoria sullo Sporting Hornets RomaI (3-2). I ragazzi di mister Ferri, a distanza di tre giorni, dopo essere entrati di diritto (e meritatamente) tra le prime sedici formazioni d’Italia, staccano il pass per le finali di Coppa Italia in programma il 31 maggio 1-2 giugno in una sede ancora da decidere (la scelta è tra Arzignano e Montesilvano).

Corinaldo C5 e OR Reggio Emilia in cerca di un posto nella storia. Pronti via. Un primo tempo dominato dai padroni di casa ma avaro di gol. La prima svolta arriva a due minuti dal termine della prima frazione con un Pettinari che porta avanti i suoi (un gol che andrà ad aggiungersi a un altro e a due assist, per una prestazione magistrale del diciottenne corinaldese). Al rientro Rotatori porta i locali sul doppio vantaggio. Passa un minuto e il Reggio Emilia accorcia. Ci pensa Rigamonti a firmare il 3-1. Al 14’ quinto fallo del Corinaldo e ospiti di nuovo vicini (3-2). La partita potrebbe prendere un’altra strada. Ma il Corinaldo, in stato di grazia da domenica, continua a guardare dritto. Rigamonti sigla il 4-2. Pettinari mette la parola fine. Ce ne andiamo alle Final Eight!

Andrea Perlini, capitano: «È una vittoria che per forza di cose passa alla storia. Nessuno di noi si sarebbe mai immaginato di raggiungere questo traguardo, ma in fondo ci credevamo tutti. Siamo stati molto bravi a livello di concentrazione. Abbiamo messo da parte la grande euforia di domenica e ci siamo andati a prendere anche le Final Eight. La differenza in queste partite la fa la cattiveria, la voglia di vincere. Abbiamo continuato ad aggredire gli avversari e ad attaccare per tutta la partita, il risultato a mio avviso è più che giusto ed è il frutto del lavoro iniziato nell’agosto 2019, con lo straordinario lavoro di mister Tonelli, portato avanti magistralmente quest’anno da mister Ferri e mister Mazzanti. Adesso ci andiamo a giocare queste partite di grande importanza e non abbiamo intenzione di passare per la squadra materasso. Daremo tutto ciò che c’è da dare, come sempre abbiamo fatto.»

Mister Francesco Ferri: «Sono felicissimo, ormai non ci sono più parole per descrivere ciò che questi ragazzi hanno fatto. Sulla partita di ieri c’è poco da dire, l’abbiamo dominata in lungo e in largo. Ora liberiamo i sogni e andiamo a giocare con il sorriso in bocca». Ma prima il campionato. Domenica, in Sicilia, una sfida da dentro o fuori con il Sicurlube Regalbuto, formazione siciliana in corsa anche lei per entrambi i titoli (avendo eliminato la Roma campione d’Italia in carica e detentrice della coccarda tricolore). «Al di là di tutto, sai cosa mi rende più orgoglioso? Essere l’allenatore del Corinaldo, una società che investe sui giovani. Per la trasferta in Sicilia partiremo in 19: oltre a quattro persone dello staff, la società ha deciso di far venire tutti i ragazzi, anche quelli che hanno giocato poco o niente, per fare questa esperienza tutti insieme e ciò la dice lunga su quanto la società creda in questi ragazzi.»

Coppa Italia – Ottavi di finale – Gara unica
Corinaldo C5 – OR Reggio Emilia 5-2

Corinaldo: Ceccarelli, Perlini©, Bacchiocchi, Paoloni, Jacchetti, Rotatori, Rigamonti, Pettinari, Fedeli, Renelli, Genga, Piccioni. All. Ferri
OR Reggio Emilia: Montanari, Ben Saad, Caffarri, Di Napoli, Bonini, Bizzarri, Hassanein, Layco, Santorello, Franco, Uggini. All. Morelli.

Reti: Pettinari 1-0 // 2-0 Rotatori, 2-1, 3-1 Rigamonti, 3-2, 4-2 Rigamonti, 5-2 Pettinari

da ASD Calcio a 5 Corinaldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *