Termina in Sicilia, a Regalbuto, paese di quasi sette mila abitanti dal quale prende il nome l’omonima squadra di futsal dalle grandi ambizioni, la corsa scudetto del Corinaldo. Termina agli ottavi di finale con il punteggio di 6-1. Il “là” alla sfida lo dà il nostro Marco Pettinari, su punizione, siglando il momentaneo e illusorio vantaggio. Con il passare dei minuti iniziano a illuminarsi i vari talenti siciliani, giocatori cresciuti a pane e futsal. Il Corinaldo, per lo più composto da 2002, tiene botta, ma nulla può contro un’armata costruita per vincere. La prima frazione termina 4-1. Nella seconda, nonostante la partita in pugno, il Regalbuto onora l’incontro e l’avversario, non fermandosi davanti a un finale ormai scontato. Bravi noi ad alzare gli argini e a non prendere un’imbarcata. Usciamo dalla competizione a testa altissima.

Mister Francesco Ferri: «Non potevamo fare di più, loro sono veramente molto forti e secondo me sono i favoriti per la vittoria finale. Aggiungiamoci che abbiamo viaggiato il giorno stesso, siamo arrivati alla partita non proprio freschissimi… Anche se continuo a ringraziare la società che ha permesso a tutti di fare questo viaggio, un’esperienza davvero molto formativa: il fatto di andare a giocare una partita così lontano e così importante; i ragazzi hanno viaggiato insieme, si sono responsabilizzati, specialmente i più piccoli; in più abbiamo giocato una partita contro una squadra di livello altissimo dove figurano tra i migliori giovani a livello nazionale e dal punto di vista tecnico ne abbiamo sicuramente beneficiato. Per quanto riguarda alcuni giovani talenti del Regalbuto, noi ne abbiamo qualcuno che potrebbe competere con loro, visto che la formazione siciliana è composta da alcuni 2000 di livello mentre la nostra squadra è composta per lo più dai 2002, ma non è questo che conta. Conta che abbiamo fatto una bellissima esperienza. I ragazzi ne sono usciti arricchiti sotto tutti i punti di vista. Ora ci alleniamo per giocare la Coppa Italia sapendo che le formazioni che andremo ad affrontare sono più o meno di quel livello. Sarà difficilissimo ma come sempre andiamo a giocare, siamo pronti!»

Francesco Fedeli: «Sabato è stata una partita molto difficile, sapevamo già prima di partire che non sarebbe stato facile, il Regalbuto è una squadra completa, con dei singoli molto forti, alcuni già nel giro della nazionale, a mio parere una squadra di un altro livello. Sicuramente siamo stati penalizzati dal viaggio e da un campo così grande al quale non siamo abituati ma questi non sono alibi per la sconfitta; nonostante l’eliminazione dobbiamo prendere tutto quello che c’è di buono da questa esperienza e non guardare soltanto i lati negativi. Adesso dobbiamo pensare alle Final Eight di coppa e continuare ad allenarci forte; se continueremo a dare il massimo e a giocare dando il cuore, sono sicuro potremo toglierci delle grandi soddisfazioni.»

Si volta pagina. Da lunedì 31 maggio scattano le Final Eight di Coppa Italia al Pala Roma di Montesilvano. Il Corinaldo grida presente.

Playoff scudetto – Ottavi di finale

Futsal Regalbuto – Corinaldo 6-1 (4-1pt)

Futsal Regalbuto: Ferrante, Fichera, Giampaolo, Isgro, Lo Cicero, Menichella, Palmegiani, Scalavino, Vitale.
Corinaldo: Ceccarelli, Piccioni, Genga, Coppari, Bacchiocchi, Rotatori, Perlini©, Jacchetti, Rigamonti, Pettinari, Fedeli, Paoloni, Renelli, Rosini. All. Ferri.

da ASD Calcio a 5 Corinaldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *