Una partita pazza, una gara fantastica che ha visto la Vigor Senigallia, la capolista, battere 3 a 2 l’Urbino all’ultimo respiro. Gli uomini di mister Aldo Clementi ritornano a ruggire, spinti da un meraviglioso pubblico, e cancellano il passo falso di sette giorni fa.

I rossoblù strappano tre punti fondamentali, considerato che il Fossombrone ieri vincendo l’anticipo si era portato a 4 lunghezze, ma ora il distacco è stato ripristinato grazie alle reti di D’Errico (sempre D’Errico), Baldini e Marcucci. Ma come vi abbiamo anticipato, è successo di tutto e i battiti dei cuori senigalliesi forse hanno toccato il picco di frequenza più alto della stagione.

Il capocannoniere dei locali, il nostro numero 10, è glaciale dal dischetto in avvio: D’Errico pesca il sette ed è 1-0. Fiorelli aveva intuito, ma non è bastato. Lo stesso estremo difensore però curiosamente si presenta dagli undici metri poco dopo, quando viene assegnato un penalty all’Urbino, e pareggia subito i conti. La fiducia dei ragazzi di mister Ceccarini aumenta e alla mezz’ora passano in vantaggio con il giovane Mainardi.

La Vigor non si scompone, piega il capo e inizia a pedalare forte. Il pareggio è nuovamente immediato, ma Lazzari insacca la sfera con tocco di mano. Arbitro e assistente non se ne accorgono, ma dopo qualche inevitabile attimo di esitazione, i rossoblu decidono d farlo presente al fischietto Samari: un gesto stupendo di Clementi, dello staff, di un campione come Lazzari e di tutta la Vigor. In un momento così delicato della gara non era affatto scontato. Bello anche l’abbraccio sportivo fra i due allenatori Ceccarini e Clementi a metà campo. Gol annullato e ancora 2-1 per i ducali.

Nella ripresa, i leader della classifica di Eccellenza continuano a spingere, Clementi si gioca tutte le carte offensive che ha a disposizione. Nell’arrembaggio però è l’Urbino a sfiorare il tris e Calvaresi viene due volte fermato dalla traversa. Il doppio episodio sblocca la Vigor. È Baldini che fa esplodere il Bianchelli a 10′ dallo scadere con un tiro da fuori deviato che si insacca.

Sul punteggio di 2 a 2, la Vigor non si accontenta e fa bene: è il golden boy Marcucci, appena entrato, a trovare il guizzo giusto per fare impazzire di gioia lo stadio, facendo tremare di gioia tutta Senigallia.

E’ il gol della vittoria, è il gol che scaccia via le paure e che rilancia la Vigor, sempre più al comando di un campionato pazzesco. Come il Bianchelli, il dodicesimo uomo che crediamo nessuno oltre a noi possa vantare!

VIGOR SENIGALLIA-URBINO 3-2

VIGOR SENIGALLIA: Roberto, Tomba (74′ Olivi), Mancini (68′ Carsetti), Marini, Pierpaoli (46′ Nacciarriti), Rotondo, Baldini, Lazzari (59′ Gambini), Pesaresi, D’Errico, Paradisi (77′ Marcucci). All. Clementi.

URBINO: Fiorelli, Nisi (82′ Manuelli), Tamagnini, Dalla Bona, Giunchetti, Fontana (89′ Pierucci), Giovane (70′ Mattioli), Calvaresi, Mainardi, De Angelis, Morani (89′ Rossi). All. Ceccarini.

ARBITRO: Samari di Macerata.

RETI: 10′ rig. D’Errico, 17′ rig. Fiorelli, 31′ Mainardi, 79′ Baldini, 88′ Marcucci.

Fonte: www.fcvigorsenigallia.it

22^ GIORNATA
Atl. Porto S. Elpidio – Fossombrone 0-1
Atletico Gallo – Fabriano Cerreto 4-0
Atletico Ascoli – Biagio Nazzaro 2-1
Grottammare – Marina 1-2
San Marco Servigliano – Montefano 1-0
Urbania – Jesina 1-3
Valdichienti Ponte – Sangiustese 0-1
Vigor Senigallia – LMV Urbino 3-2
Riposa: Biagio Nazzaro

CLASSIFICA GIRONE A
Vigor Senigallia 46
Fossombrone 39
Jesina 35
Atletico Azzurra Colli 33
Sangiustese 33
Atletico Ascoli 31
Marina 30
Atletico Gallo 29
Valdichienti Ponte 26
Montefano 25
Urbania 25
Fabriano Cerreto 24
Atl. Porto S. Elpidio 23
LMV Urbino 21
Biagio Nazzaro 21
Grottammare 15
San Marco Servigliano 11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *