rulletto

rullettoSi è svolto domenica 15 maggio a Mondolfo, organizzato dalla locale società di ruzzola, il campionato italiano di rulletto delle società aderenti alla UISP. La perfetta organizzazione mondolfese, presieduta da Tonino Rosati, aiutata dalla clemenza di Giove Pluvio hanno permesso la perfetta riuscita della manifestazione patrocinata dal Comune pesarese. Il rulletto è un “parente” della vecchia ruzzola, ma con misure doppie del classico “attrezzo” sportivo realizzato in legno.

Nello specifico, le misure vanno da un peso minimo di kg. 1,490 ad un massimo di Kg. 1,790; un’altezza che varia dai 16 ai 20 centimetri ed uno spessore di 6-8 centimetri.

Le 28 formazioni (16 della categoria A e 12 di B, composte ognuna da 4 atleti, provenienti da Marche, Umbria e Toscana), hanno dato vita ad incontri appassionanti sulle strade di Mondolfo ed Orciano.
Nella categoria A ha avuto la meglio, nella finale giocata fra le migliori 6 classificate, la formazione di Ostra, capitanata dall’espertissimo Pirani Enzo, seguita dalla squadra di Mariotti di Pistrino (PG), Alessandroni di Castelplanio, Malassisi di Apiro, Cofani di Fabriano e Giombetti di Mondolfo.

Nella categoria B, il primo premio è andato alla formazione di Siena capitanata da Ferroni, il secondo a Filipponi di Apiro, il 3° a Lorenzetti di Castelplanio e il 4° a Mazzi di Siena. Il Responsabile Nazionale dei Giochi Tradizionali, Claudio Bucciarelli e l’Assessore allo Sport del Comune di Mondolfo, Mario Silvestrini, nel ringraziare tutti i partecipanti per la bravura e la correttezza dimostrata, si sono complimentati con la Società Sportiva di Mondolfo per la perfetta organizzazione, che ha permesso la valorizzazione di uno sport popolare, sano, genuino ed economico, che riesce ad accomunare sportivi di diverse Regioni. Il bellissimo Chiostro dell’Avis è stato il luogo prescelto per la premiazione che ha permesso ai finalisti oltre che di ascoltare le note dell’inno di Mameli, di portarsi a casa un bel bottino di prodotti tipici locali, quali formaggi, salumi e prelibati vini.

 

di Giancarlo Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *