La pallamano è uno sport capace di donare gioie uniche ed il match di domenica valevole per la 6a giornata di ritorno del campionato nazionale di A2 tra Pallamano Chiaravalle e Lions Teramo non si è risparmiato, con il pareggio per 18-18 acciuffato all’ultimo secondo da una Chiaravalle letteralmente dimezzata dagli infortuni.

Si è trattato di una partita in salita giocata punto su punto contro una squadra che, è bene ricordarlo, ad inizio campionato veniva data tra le favorite per i play-off per la A1. I primi a segnare sono stati proprio i Teramani, poco dopo raggiunti grazie alla prima rete chiaravallese firmata da Russo.

L’azione del primo tempo prosegue in sostanziale parità fino allo spettacolare gol coast to coast di Vichi che, tirando dalla difesa verso la porta avversaria scoperta, mette per la prima volta i chiaravallesi in vantaggio per 6-5.

Bastano però 5 minuti di incertezza da parte dei marchigiani per far andare gli abruzzesi a +3 gol. Tutto da rifare per la banda di mister Cocilova, che non riesce a ricucire lo strappo e chiude la prima frazione sul 9-12.

Nel secondo tempo Chiaravalle scende in campo più determinata che mai e, grazie alle molteplici parate di Ballabio, recupera da subito terreno. Il capitano Rumori, solitamente una certezza in difesa, oggi sembra inarrestabile anche in attacco e con una tripletta porta Chiaravalle da 11-14 al 14 pari. Subito dopo contropiede per Tanfani, tornato in rosa da poche settimane, che mette a segno la rete del 15-14 riportando di nuovo i biancoblu in vantaggio.

Nell’ultimo quarto Teramo riprende controllo del match arrivando a 60 secondi dalla fine con ben due gol di vantaggio. Ancora una rete di Tanfani mette Chiaravalle a -1 ed è qui che accade l’imponderabile: il numero 9 del Teramo Toppi ostruisce una rimessa in campo per Chiaravalle a 15 secondi dalla fine; l’arbitro non ha dubbi e punisce la cosa con cartellino rosso diretto e rigore per la squadra di casa; Santinelli va alla linea dei 7 metri e non sbaglia, mette in rete il sesto gol giornaliero e assicura il pareggio ai suoi.

A fine partita dichiara: “è stata molto combattuta. Noi venivamo da una brutta prestazione con Sassari ed il morale non era alto. Sapevamo di poter contenere il loro attacco, ma il vero problema sarebbe stato affrontare la loro difesa (tra le migliori di A2, mentre noi siamo i meno prolifici). Il risultato finale credo sia giusto per quello che si è visto in campo.

Anche l’allenatore del Chiaravalle, Cocilova, ha commentato: “Oggi abbiamo fatto un grande risultato. I miei ragazzi hanno giocato da squadra e al meglio nonostante le defezioni per infortunio e motivi di lavoro. Grande partita del capitano Rumori. Alla fine il pareggio è il risultato più giusto per questa partita, ma, dovendo essere onesti, dico che se avessero fischiato contro di noi lo stesso rigore negli ultimi 10 secondi non l’avrei presa bene.

Chiaravalle osserverà un turno di riposo nella prossima settimana di campionato di A2 e ritornerà in campo domenica 4 aprile in casa contro il Modula Casalgrande.

ASD PALLAMANO CHIARAVALLE – LIONS TERAMO 18-18

CHIARAVALLE: Albanesi, Alfonsi, Ballabio, Bastari, Feroce, Maltoni, Medici 1, Molinelli, Rumori 3, Russo 4, Santinelli 6, Tanfani 3, Vichi 1. All. Cocilova.

TERAMO: Camaioni, Cinelli 3, Collevecchio, D’Argento, De Angelis, De Ruvo 2, Di Battista Rodi, Forlini 1, Giampietro 1, Macrone, Michini, Morale, Murri 5, Reginaldi, Toppi 6, Valeri. All. Fonti.

da ASD Pallamano Chiaravalle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *