Da poche ore si sono conclusi i festeggiamenti per il 40esimo compleanno di Mirco Pierantoni. Coronare questo importante traguardo con un successo nel sentitissimo derby infrasettimanale contro Fabriano sarebbe la ciliegina sulla torta. La stagione regolare è finita, purtroppo però il Covid ha costretto le società ad affrontare tanti rinvii e per la Goldengas il percorso non è affatto concluso. Mancano ancora due recuperi ai biancorossi, due recuperi per nulla semplici. Andando con ordine, questa sera i senigalliesi saranno impegnati in un altro difficile derby contro la Ristopro Fabriano.

Finora gli scontri con le corregionali hanno sorriso alla banda di Ruini, ma gli avversari odierni sono tutt’altro che abbordabili. La Goldengas non si presenta nelle migliori condizioni possibili, tanti gli acciaccati: l’ultima sconfitta a Teramo è figlia di una situazione fisica precaria, ad oggi comunque Pierantoni e compagni sono padroni del proprio destino. Vincere almeno una delle due gare rimanenti (prima Fabriano, poi Roseto) significherebbe accedere ai playoff, appare più remota la possibilità di finire nella griglia playout.

Tornando alla sfida di oggi: Fabriano arriva da un periodo molto intenso ed altrettanto soddisfacente, i cartai approdano nella Spiaggia di Velluto da primi della classe dopo la vittoria contro Vicenza. Se alla Goldengas mancherà Giacomini, Pansa dovrà fare a meno di Garri e Paolin. Sarà una sfida entusiasmante, anche se senza pubblico verrà meno quel fattore ambientale che ha sempre caratterizzato le ultime avvincenti apparizioni.

di Nicolò Scocchera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *