Il Gabicce Gradara comunica di aver sollevato dall’incarico il tecnico Massimo Scardovi. Lascia il club anche il suo collaboratore Ivan Pazzini. Alla guida della squadra è stato chiamato il riminese Mirco Papini. Per lui è un ritorno avendo già allenato la squadra nella stagione 2018-2019 (sesto posto). Papini in precedenza ha lavorato con Verucchio e Santarcangelo in serie D, nei settori giovanili a Rimini, Riccione e non solo, per poi approdare per dieci anni alla Federcalcio Sammarinese tra Nazionale Under 17 e Under 21. Nella scorsa stagione Papini era il mister della Libertas nel campionato sammarinese.

Come nella precedente esperienza Papini sarà affiancato dal suo storico vice Giampiero Ciriaco. Nel primo dei suoi tre campionati (del secondo – quella dell’anno scorso – si è disputata una sola partita), il Gabicce Gradara di Scardovi – il mister subentrò proprio a Papini dimissionario durante la preparazione estiva – era al terzo posto in classifica a -2 dalla seconda e in semifinale di Coppa Italia (successo nel match di andata) quando calò il sipario per il covid.

E’ stata una decisione molto sofferta per il rapporto di amicizia e stima che ci lega a Scardovi, un professionista a tutto tondo, che ha lavorato in questi anni con grande dedizione e professionalità – spiega il presidente Gianluca Marsili – e al quale auguriamo le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera. Abbiamo ritenuto che, in presenza di risultati altalenanti, fosse necessario dare una scossa alla squadra per salvaguardare il progetto di inizio stagione, ossia il raggiungimento dei playoff. Abbiamo puntato su un tecnico come Papini in quanto è stato già con noi, conosce l’ambiente e parecchi giocatori”. Il nuovo allenatore sarà al lavoro da giovedì.

Per quanto riguarda il mercato, è stato svincolato il portiere Marco Azzolini. La società cerca tre pedine: oltre al sostituto di Azzolini, un difensore ed un attaccante.

 

da ASD Gabicce Gradara calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *