serie-c-femminile-si-superstore-prical-recanati

Vittoria importantissima quella conquistata dal Bottega Volley che ha battuto 3-0 in casa Agugliano, conquistando così 3 punti pieni, che gli permettono di chiudere questa prima fase del torneo a quota 20 punti. Primo set spalla a spalla fino al 9-6 con chiamata del primo time out dagli ospiti. Si prosegue fino al 18-13 con secondo time out ospite. Al ritorno sul terreno di gioco, la musica non cambia di molto e la frazione si chiude 25-22. Il secondo parziale è abbastanza speculare rispetto al primo, si viaggia punto punto 3-3, 6-6, 8-7, 10-10, fino a quando i botteghini partendo dal 17-16 arrivano al 25-20. 2-0. Nel terzo ed ultimo parziale, l’andamento della partita non cambia più tanto, nono stante ci sia un po’ di nervosismo in campo. Entra Alberto De Luca che si fa trovare pronto portando le squadre sul 21-21. Il set di chiude 25 a 23 per i padroni di casa che conquistano i 3 punti.

Bertuccioli G. Bottega Volley 3-0 Tdc Agugliano
25/22 25/20 25/23

Asd Volley Game 3-1 Tecnosteel Montecassiano
25/23 23/25 25/19 28/26

La Volley Game si presenta agguerrita difronte alla capolista Montecassiano. Partita tirata, per la gioia del numeroso pubblico accorso al Palazzetto. Il primo set lo vince Falconara 25-23. La buona ricezione e la variabilità in attacco ha fatto la differenza. Riequilibrano il match i maceratesi con lo stesso risultato e con le stesse accortezze, con efficace sia in diagonale che in parallela. Nel terzo set i locali partono accelerati ed è un perentorio 25-19. Il quarto parziale è un botta e risposta continuo che fa arrivare le due contendenti ad uno spettacolare 28-26. È stato il servizio e la buona lettura in difesa che poi ha fatto prevalere la squadra di Talleri.

E.m. Company Volley Monte Urano 2-3 Frezzotti Trasporti
27/25 21/25 23/25 25/18 7/15

E’ una sconfitta l’ultima partita della prima fase del campionato per la E.M. Company Volley Monte Urano.I ragazzi di Fiori e Scorolli cedono infatti ad una Belvedere Ostrense più cinica e determinata in alcune situazioni di gioco, dopo più di due ore di partita.Partono meglio i locali con dei bei turni al servizio di Caporaletti e Baiardelli, ma non tarda ad arrivare la reazione ospite che impatta sul 12 pari; il punto a punto prosegue incessante fino al 25 pari, quando con un muro ed un contrattacco vincente i gialloblu passano al comando.Nel secondo set sono gli ospiti a sprintare, guidati da un Bartolini in forma smagliante parso nettamente come giocatore di categoria superiore; il parziale finisce abbastanza agevolmente in mano ai suoi.Il terzo set è in equilibrio totale, un punto a punto continuo con Medei da una parte e Bartolini dall’altra a fare la voce grossa; rocambolesco il finale, con un punto che arriva direttamente da una difesa del libero ospite e consegna il vantaggio alla Frezzotti.Quarto e quinto set sono senza storia: mentre il primo è però in favore dei locali, il tie break è tutto di marca ospite, che hanno dimostrato un’ottima correlazione nel muro-difesa e portano a casa due punti determinanti per la classifica finale di regular season.

Tecno Surface – Volley Club Jesi 2-3 Banca Macerata
18/25 25/15 25/22 26/28 13/15

Scontro tra le ultime della classe in cerca di punti per la seconda fase. Partita combattuta con 5 set per oltre due ore e 10 minuti di gioco. Primo set con avvio in sottotono dei padroni di casa con gli ospiti che si portano avanti nel punteggio conquistando il set. Nel secondo e terzo set il cambio di ritmo è evidente; sono i leoncelli a condurre. Con ricezione ad alti livelli e servizio non perfetto ma comunque efficace vincono entrambi i parziali. Quarto set combattuto ed entusiasmante: giocato punto a punto dall’inizio alla fine, a parte alcuni sorpassi chiave non sfruttati dai leoncelli. Alla fine, i maceratesi conquistano il set: 2-2. Tie break senza storia. Vincono gli ospiti 2-3. Partita tiratissima con 107 dei padroni di casa contro i 105 degli ospiti.

Serie C Regionale Maschile – Girone B / Giornata 14

GoldenPlast 0-3 U.s. Volley’79
14/25 12/25 17/25

Gara a senso unico che vede la Volley 79 (14 vittore su 14) dominare in tutti i fondamentali contro i giovani della GoldenPlast, alle prese nel loro processo di crescita. I potentini hanno lottato e provato con alcune giocate di buon livello a restare attaccati al match, ma la maggior caratura tecnica e la maggiore esperienza dei civitanovesi hanno fatto sì che gli ospiti prendessero il largo in ogni parziale portandosi a casa agevolmente i 3 punti.

Bontempi Casa Netoip 3-0 Sabini Asal
26/24 25/22 25/18

Finisce con un trionfo la regular season della Bontempi Casa Netoip Serie C che vale la matematica salvezza e l’accesso alla pool promozione. Coach Ballarini sceglie Bartolucci G. al palleggio e Santini opposto, Antonini e Pieroni schiacciatori, Sabbatini e Bartolucci D. al centro, Paolinelli libero. Primo set con pochissimi errori e giocate spettacolari. Battaglia punto a punto fino al 20 pari. Finale thriller con i dorici che riescono a strappare il break e portarsi sul 24-22. Reazione della Bontempi che conquista la frazione 26-24. Nel secondo set Castelferretti parte subito forte avanti 4-2. Andamento costante che porta al 10-8 e poi 15-12, per chiudere 25-22. Nel terzo set ci si aspettava la reazione ospite che però non arriva e i dorici dominano il set. 25-18 e 3 punti pieni per i padroni di casa.

Aurora Volley Appignano 2-3 Montesi Volley Pesaro
17/25 16/25 25/12 25/18 12/15

Niente da fare per l’Aurora Volley che nonostante la grande tenacia e la voglia di vincere, si deve arrendere al tie brak contro un’altrettanta agguerrita Montesi Volley Pesaro e per solo un punto non riesce a centrare l’accesso diretto al girone play off. L’Aurora inizia il primo set timorosa non riuscendo a contrastare la grande forza in attacco della Montesi che chiude il parziale 25/17. Il secondo set inizia sulla falsa riga del primo, Pesaro sfruttando il suo potenziale in attacco comanda sempre il gioco, Cenci e compagni provano a contrastare gli ospiti, ma l’inerzia della gara non cambia e la Montesi Volley vince anche il secondo parziale 25/16. L’Aurora riordina le idee e torna in campo più determinata che mai. Il servizio inizia a far male alla ricezione della Montesi e i muri di Genovesi e Nardi riescono con continuità a contenere gli attacchi degli ospiti che si devono arrendere sul 25/12.La partita è riaperta e l’Aurora ci crede. Il quarto set si gioca punto a punto. Entrambe le squadre vogliono vincere, ma l’Aurora incitata dai suoi numerosi tifosi, con grandi difese si dimostra superiore e mette alle corde la Montesi, che non riesce a contrastare il gioco dei ragazzi di Nardi che vincono il quarto parziale 25/18.Il tie break inizia con le squadre agguerrite e determinate a portarsi a casa la vittoria. Si gioca punto punto fino all’ultima goccia di sudore. Gli scambi sono lunghi, nessuna delle due squadre vuole arrendersi. Gli spettatori sono in estasi nel vedere un gioco così incessante dove da entrambe le parti si vede giocare una pallavolo corretta, potente ed entusiasmante. Sul 11 pari due errori dei locali lanciano la Montesi alla conquista del parziale 15/12 guadagnandosi la vittoria 3-2 dopo oltre due ore di gioco.La partita finisce tra gli scroscianti applausi di tutto il palazzetto per entrambe le squadre che hanno dimostrato di saper giocare un’ottima pallavolo. Malgrado un pizzico di amarezza per la sconfitta e il treno play off sfuggito solo per un punto, l’Aurora ha dimostrato di saper giocare la vera pallavolo, fatta di sudore, voglia di lottare fino all’ultimo pallone e con un ottimo spirito di squadra.

Cucine Lube Civitanova 3-0 Travaglini Pallavolo Ascoli
25/19 25/17 25/18

Serie C Regionale Femminile – Girone A / Giornata 14
Italiana Pellami 3-0 Waves Virtus
25/21 25/5 25/11

Primo set giocato alla pari che ha visto, comunque, le atlete di casa condurre sin dall’inizio. Le ragazze di coach Burini hanno rincorso le avversarie tutto il set ma nonostante la grinta messa in campo, e qualche errore di troppo, perdono 25 a 21. Secondo set molto problematico per le Waves che subiscono la battuta molto forte delle avversarie con 3 ace. Secondo set 25 a 5. Terzo set leggermente più combattuto ma con esito identico: 25-11 per le padrone di casa che conquistano i 3 punti.

Mano Monte Urano 3-2 Line Office Bottega Volley
25/18 22/25 25/15 11/25 15/10

Escono sconfitte ma con onore le nostre ragazze della Line Office Pol Bottega sul campo di quel di Monte Urano. Il primo parziale ha visto la totale supremazia delle padrone di casa, con le ragazze di Bottega che forse non sono mai entrate in partita. Diversa la storia nel secondo set, le botteghine partono male, poi però hanno un grande moto d’orgoglio, scalano sul punteggio e prima impattano con la coriacea formazione di casa poi, sul finale del set, mettono la freccia e sorpassano lasciando le avversarie a 22. Il terzo parziale ha una sua vita a parte, è Monte Urano a fare la gara, sfruttando le nostre difficoltà che arrivano dal fondamentale del muro e dalla ricezione che non permette alle botteghine di essere, ovviamente, costruttive in attacco. Prima del quarto parziale, coach Lalla Renda parla alla squadra, motivandola ma allo stesso tempo cercando di dare anche gli strumenti per arrivare a giocarsi tutto al tie break, le ragazze sono ricettive e mettono in pratica alla grande i consigli ricevuti, e le padrone di casa vengono lasciate a 11. Il tie break è una battaglia punto a punto, fino al cambio campo, a quel punto Monte Urano è brava a modificare le direzioni dei colpi d’attacco, e a vincere in volata set e partita.

Satel 3-1 Lardini Filottrano
25/18 25/21 21/25 26/24

Sabato di grande soddisfazione per la Satel che fa suo un importante match in chiave salvezza. Rossi e compagne in settimana si erano preparate al meglio sapendo di affrontare una squadra giovane con grandi doti fisiche e buone qualità tecniche. Partono subito bene le padrone di casa che, grazie a ottime percentuali di cambio palla, portano a casa i primi due set. Dopo un terzo set a favore delle ospiti il quarto è una battaglia punto punto fino ad un rocambolesco 26-24 per le ragazze di coach Ciancio.

Cioccolaterie Miv Senigallia 1-3 Le.ali Vega Don Celso
23/25 25/20 20/25 21/25

Tanto rammarico per le senigalliesi a cominciare dall’esito del primo set. Le nerazzurre conducevano 20-16 ma si facevano raggiungere e superare 25-23. Nonostante questo, le ragazze di coach Mazzoli non si lasciavano andare, ma anzi reagivano alla grande dando vita ad uno spettacolare secondo set vinto 25-20. Anche il terzo parziale si giocava punto a punto, ma stavolta erano le ospiti ad avere la meglio allungando nel finale fino al 25-20. Splendido anche il quarto set. Equilibrio fino al 20 pari rotto da un episodio. Le ospiti vincono 25 a 21.

Team 80 Gabicce-gradara 3-1 Videx Mg
25/20 22/25 25/17 25/20

Coach Piscaglia stupisce il pubblico e lancia dall’inizio nel ruolo di palleggiatore la giovanissima Giulia Chiste’ che risponde con una buona prova senza emozione impreziosita anche da una buona efficacia in battuta. L’inizio è tutto in discesa, il parziale di apertura recita infatti 12/2; poi le ospiti pian piano accorciano ma senza mettere mai in discussione il risultato. 25/20 il finale. Il secondo set è invece più equilibrato, il Team 80 non ha la stessa fluidità di gioco del primo, Piscaglia prova ad invertire la rotta inserendo Tretola in regia, ma è sempre la Videx a mantenere qualche punto di vantaggio fino al termine, 25/22 e 1 set pari. Nel terzo set le padrone di casa riprendono in mano la gara archiviandolo 25/17. Il quarto set ricalca la falsariga del secondo, con le padrone di casa che agguantano la parità sul 18. Il matchpoint è chiuso da capitan Alice Franchi.

Serie C Regionale Femminile – Girone B / Giornata 14
G.s. Junors Ancona – Sw Project Srl 0-3 Edilmonaldi
22/25 19/25 19/25

Vittoria per 3-0 ad Ancona per le nostre ragazze che concedono poco alla compagine anconetana. Prosegue la scia di vittorie delle sibilline che sale a 4.

Camilletti Luxury Packaging 3-2 Volley Montecchio
30/28 15/25 11/25 25/22 15/11

Partita molto combattuta ed equilibrata, ad eccezione del 2o e 3o set, con le 2 squadre che si sono affrontate a viso aperto facendo vedere al numeroso pubblico arrivato al PalaMenotti tutte le loro capacità e la loro forza.Si inizia con una Volley Montecchio subito in palla che tenta di prendere il comando del gioco portandosi avanti 6-1. La Camilletti però non si lascia intimorire e, con un paio di break e qualche ottima palla a terra impatta a 10. Da qui in avanti si viaggia punto a punto con le squadre che esprimono un gioco probabilmente da categoria superiore, dove si susseguono azioni di pregevole fattura tecnica quanto agonistica, con altissime percentuali positive nei fondamentali di entrambe. È la Camilletti ad aggiudicarsi la prima frazione 30-28 riuscendo a chiudere al secondo setball dopo averne annullati 4 alle ospiti. 1-0 per le locali. La Camilletti sembra frastornata al rientro in campo per il 2o set e Montecchio, da grande squadra, se ne accorge subito iniziando così a martellare forte al servizio mettendo in grande difficoltà la ricezione di casa. Proprio dai 9 metri la squadra di coach Musumeci mette le basi per vincere 2o e 3o set che le vede prendere in mano il gioco sviluppandolo in maniera fluida e veloce con la Camilletti che non riesce a contrastare cedendo così i due parziali a 15 e 11. 2-1 ospiti. Sfruttando un buon turno al servizio, le padrone di casa vanno avanti di 3 ma Montecchio recupera subito e pareggia, si torna alla partita vera come nel 1o parziale, si torna a giocare alla pari. La Camilletti riesce a portarsi avanti 22-20 poi ad incrementare, 24-21 quando all’alzatrice pesarese viene fischiata una doppia in palleggio che vale il 25 per le locali e le proteste per le ospiti. 25-21 e 2-2. Il tie-break inizia con il solito equilibrio e con le squadre che continuano a battagliare e a giocare un ottimo volley. L’Esino riesce a prendere un paio di punti ed è avanti al cambio campo ma Montecchio riesce a recuperare, 8-8! Parità fino a 10 poi è proprio la squadra di casa a dare a dare la spallata decisiva che le permette di chiudere 15-11 e vincere 3-2 il match.

Si Superstore-prical Recanati 3-1 Pallavolo Collemarino
25/19 25/21 23/25 25/15

Urbania Rosso 3-2 Beauty Effect
25/18 18/25 14/25 25/18 19/17

Urbania Rosso cerca ancora punti tra le mura amiche, dopo la negativa trasferta di San Benedetto. Le durantine, per la prima volta partono con Morganti nel sestetto e la scelta di Fontanella si rivela azzeccata in quanto il primo set è a totale appannaggio delle padrone di casa che chiudono agevolmente 25-18. Mazzoni cambia Cardella per Carbonaro e la partita prende una piega diversa: Urbania tiene il passo fino al 12 pari per poi arrendersi a Beauty Effect, molto efficace con capitan Arcangeli,col punteggio di 25-18. Anche il terzo set è nettamente a favore delle ospiti, che prendono subito un largo vantaggio per chiudere 25-14.Finalmente nel quarto set Urbania Rosso riacquista fiducia e macina gioco; cambio Fedel per Fosci sul 13-11 e le urbaniesi premono sull’acceleratore agguantando il tie-break. Nel quinto set è ancora la squadra di casa a dettare gioco:in vantaggio per 11-5 la partita sembra finita, ma le ragazze di Polverigi recupera punto su punto arrivando addirittura a giocarsi ben 2 match-ball.Ma nel concitato finale. Questa volta è Urbania a trovare lo spunto finale ed incamerare 2 preziosi punti.

Happy Car Samb Volley 2-3 Farmacia Casciotti Volley Torresi
24/26 13/25 25/11 25/23 14/16

Una partita dai mille volti che ha visto sfuggire la vittoria di mano alle rossoblu. La Samb Volley è andata sotto due set a zero con qualche recriminazione per un primo set largamente condotto nel punteggio fino alle battute finali, ma ha avuto la forza di reagire trascinata da un’ottima Carrara che dalla linea dei 9 metri mette in grande difficoltà la ricezione ospite. Dopo un veloce terzo set in favore dell’Happy Car, le squadre hanno viaggiato punto a punto per l’intero quarto set. Un errore in attacco delle ospiti ha consegnato il pareggio dei sets alle rossoblu. Il tie break è stato da film. Le rossoblu hanno dominato inizialmente con i parziali di 10-1, 12-4 e infine 14-8 con sei match point consecutivi in mano ma senza trovare l’ultimo punto. Le ospiti hanno rosicchiato un punto alla volta e nell’incredulità generale hanno vinto 16 a 14.

Marta Bazzanti – Federvolley Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *